//

venerdì 25 luglio 2014

Manga Recensione: Welcome to the "EL PALACIO"!


Piccola recensione per una chicca estiva decisamente carina!

Sai quando vai alla fumetteria (il MITICO GIAN di Gorgonzola! Kingdom of Comics) e devi svuotare la casella, che ti si è farcita di tomi messi da parte...ebbene: finisce sempre "oggi compro questo e quello lì che ti ho fatto mettere via, il due di Biomega e il nuovo Chi Sweet Home"....la mia casella è una essere multidimensionale che non potrà mai svuotarsi davvero. Ne sono condannata. Ah, già, io di caselle ne ho ben due. Ufficiali, almeno.







 Il mio cell fa delle foto davvero di merda.

E' la volta di WELCOME TO THE EL PALACIO
Titolo un po' cacofonico, per via di quel doppio articolo, ma si perdona.
Comprato per via della tizia in copertina, tettona e rossa come me: è stato amore di sorellitudine, mi ha colpito anche l'idea del wrestling semi serio eseguito da sole donne, il tutto in chiave leggermente luchador.

Azione, humor e scenette davvero divertenti, un harem (5 ragazze e uno schiavetto) un po' diverso dal solito: ci sono allusioni sessuali ma sono assolutamente strumentalizzate ai fini di marketing. Sì, le ragazze sanno di avere la patata e sanno come sfruttare la cosa in modo intelligente (il signor macellaio fa lo sponsor, loro faranno apparire il logo del negozio in modo assolutamente efficace). MA LOL. Dovete leggerlo per capire!


Schedina:

TIPO: è uno shonen ECCHI, signori è tette e culi che è un piacere, però ha una bella trama e i personaggi sono molto definiti. Non è puro fanservice, va detto. Apprezzo il genere anche se sono una femmina, l'unica cosa che non tollero nell'ecchi/hentai è la presenza di ragazzine piccole....le loli mi fanno ribrezzo è pedofilia.
Comunque anche i punti critici sono disegnati in modo carino: niente patate ipertrofiche e tette strabiche. 




STILE: non sono un esperta di stili e non posso paragonare gli autori ma per quanto riguarda l'anatomia i corpi delle ragazze sono assolutamente sensati, proporzionati e anche l'ambientazione è urbana. Niente magia o roba simile, almeno per ora, magari i disegni mi ricordano un pochino Excel Saga :D


TRAMA:  Uno studente rischia di essere investito da un mezzo impazzito, viene salvato da una misteriosa ragazza ma perde la memoria...è così che la ragazza decide di portarlo con se e inizia l'avventura a EL PALACIO! Una palestra di wrestler femminile...

APPREZZO: la reference a Gundam sull'elastico delle mutande della protagonista <3



Questo specchietto preso in prestito da AnimeClick per riassumere i dati base:

Titolo Originale:Koko ga uwasa no El Palacio
Titolo Inglese:Welcome to El Palacio
Storia:Takao Aoyagi
Disegni:Takao Aoyagi
Edit. Originale:Shogakukan
Tipologia:Shounen
Genere:Commedia, Ecchi, Sentimentale, Sport
Anno:2009
Vol. originali:(completato)
Disponibilità:Goen (in corso) 

In breve: è il perfetto manga estivo, ottimo per riempire le lacune estive. Divertente, hottie e sono solo 7 volumetti!
Lo consiglio di cuore, i costumi da battaglia sono spassosissimi e molto curati, si vede che l'autore è un attento osservatore.


Alla prossima

Momo Pink Raccoon


giovedì 24 luglio 2014

Cronache da Fumetteria: Il Fumetto con CHEF RUBIO: FOOD FIGHTER !


Dovete capire che non sono sempre sul pezzo...anzi, ci arrivo sempre dopo.
L'importante è arrivarci no? No??

Ok, iniziamo: da questo Aprile è disponbile nelle fumetterie/librerie/edicole un volume intitolato Chef Rubio: Food Fighter, ma l'ho scoperto solo ieri alla Mondadori delle Torri Bianche.

Non ci vado spesso ma capita che butti l'occhio anche al loro reparto comics e così....CHEF RUBIO?
Ok, ammetto che fino al mese scorso, o poco più, ero convintissima morta che fosse un personaggio della Melevisione, programma tv per bambini che guardavo con cupidigia nei primi 2000 (...ok ognuno ha i suoi scheletri nell'armadio), salvo poi scoprire che tale chef sia in realtà un ex rugbista tatuato noto per aver estasiato le fantasie sessuali (e a ragione veduta, direi) delle casalinghe adepte di DMAX.


Chef RUBIO -- Food Fighter Fumetto DMAX UNTI E BISUNTI



Ok, ma il fumetto??
Eh sì, l'hanno fatto e sembra pure fighissimo...l'ho sfogliato un po' per vederne i disegni ma non l'ho ancora comprato, rimedio in questi giorni, una spy story legata ad un noto chef con le fattezze del nostro OrmoneRubio.
Sono davvero curiosa in modo incontrollabile, volume UNICO (significa compralo), 144 pagine edito da StarComics e... ci sono anche le ricette scelte direttamente dal nostro eroe! *_*

Chef RUBIO -- Food Fighter Fumetto DMAX UNTI E BISUNTI



Mi piacciono queste iniziative pazze, mi piace che StarComics reinventi personaggi televisivi, sì: avrete i miei 6 euro!
L'opera è un idea originale di Giuseppe Di Bernardo, sceneggiata da Diego Cajelli e disegnata da Enza Fontana, ne esiste anche l'e.book.


Mi ricorda un sacco i Poliziotteschi all'Italiana.


Mentre mi preparo per averlo, vi lascio un link con l'INTERVISTA agli autori e quello della SCHEDA fumetto :D

*voglio*

A presto,

Momo Pink Raccoon





martedì 22 luglio 2014

Quando ero un Procione Piccolo: DOOM - HERETIC - HEXEN, la Sacra Trinità FPS anni 90

Apro un vaso di Pandora come non ce ne sono al mondo: i giochi PC con cui sono cresciuta.
Quelli con cui ho mosso i primi passi verso l'asocialismo, le risposte grugnito ai famigliari che invocano "a tavola" e gli amici/amiche che ti bestemmiano alla finestra, poi sui primissimi cellulari ( il mitico T10 Ericsson! Quello blu che vincevi alla Esso coi punti) e infine i mefistofelici TRILLI DI MSN. 

E' stato un lustro compatto e pieno di emozioni, reggiseni push-up per simulare Lara Croft (poi mamma natura mi ha donato abbondanti tette e ho vinto facile), i primi siti di cheats (che cosa brutta ma vera) e i forum di insulto libero.


giovedì 17 luglio 2014

Il Procione Legge e Approva: Valgard/Flauer di Michele Carminati - Edizione ComiXRevolution



Buonasera,
sì, manco da troppo tempo..è colpa mia e dei colleghi che mi traviano: SCARICA SMITE, E' DIVERTENTE.
Cazzo, sì, fin troppo, mi assorbe la vita.
Senza perderci  in idiozie, oggi ho letto e amato profondamente questo fumetto:



Valgard
Scritto e disegnato da Michele Carminati, segnatevi il suo nome che merita un sacco, questo fumetto è pubblicato dalla ComiX Revolution, la fumetteria del corso di Gunpla. E' davvero un posto figo, inutile dire fregnacce: editore, scuola di fumetto, fumetteria, Gunpla...dai.
Siamo a quota 4 volumetti pubblicati e persino una ristampa del primo: è bellissmo, disegnato benissimo e soprattutto: ORIGINALE.
Nulla di già visto o sentito, tutto genuino, mi piace proprio perchè ha uno stile volutamente non esotico (non è un manga, ecco, o un supereroiforme) e con una scelta di inquadrature davvero ben studiate, questo ragazzo ha davvero le manine d'oro.
Ma chi è Michele Carminati?
Prendo pari pari dalla sua Pagina Facebook dedicata a questo fumetto, che purtroppo non l'ho ancora intervistato:

Michele Carminati, Artista Bergamasco 
..dopo il liceo artistico, ha portato a termine gli studi presso l'accademia Carrara di Bergamo.
..per approfondire ed ampliare la sua tecnica di disegno, ha frequentato i corsi della scuola di fumetto Bergamo di ComixRevolution il cui docente è Fabiano Ambu.
Valgard è la sua opera prima, oggi giunta al IV° volume e ad una ristampa con nuova copertina del I° numero, andato precedentemente esaurito.
..le avventure del Vichingo continuano..
- Dice di lui il Maestro Fabiano Ambu nell'introduzione al I° volume (prima stampa) - 
"Michele è determinato, testarto deciso e lavora sodo, pur dividendosi tra il lavoro che gli permette di vivere e la sua passione, non si risparmia e riesce anche a far ridere"
"Michele non disegna manga, non vuole disegnarli, non mangia spaghetti stracotti e non vorrebbe fare linee cinetiche in Giappone e solo per questo merita la mia stima e la mia ammirazione"
Di cosa parla Vargard?
Parla è una parola grossa, non ci sono grossi dialoghi, il bello di questi episodi è la storia che si racconta attraverso le vignette senza bisogno di troppe spiegazioni: Un vichingo cattivissimo, invincibile, pieno di risorse che fa piazza pulita di ogni nemico....che mette le mutande di Hello Kitty. 
SPOSAMI.

Ma non è tutto! Alternano le storie di Valgard le strisce FLAUER.
Sì scritto così come si legge, deliziosamente cacofonico. Un fiore cinico, spudorato, mangiatore di viagra e parecchio opportunista. Però è un fiore e ha pure il suo Bombo.
Adoro, ma tanto.




Scusate le foto davvero pessime (le mie, quelle del volumetto, le altre sono cattate qua e là nell'internetto) ma è per farvi rendere conto: colori e carta di qualità, l'editore ComiX Revolution ha fatto davvero un bel mestiere.


LINK OBBLIGATORI:


(mettere like, o scatta la punizione)



                   

Questa la copertina dell'ultimo numero.

Che pezzo di vichingo.


Comunque pedinerò questo figuro per le fiere lombarde: devo avere questa stampa!! *__*






Ovviamente sarà una serie che si aggiungerà alle milletante che seguo *_* aww
Grazie a Max Zazzi, proprietario della fumetteria ComiX Revolution, che mi permesso di scoprire questa perla!

Pink Raccoon

lunedì 14 luglio 2014

GUNDAMODELLISMO . HGUC RX-78GP01 Zephyranthes Gundam - Review Gunpla - A cura di Frost

Salve a tutti e bentornati nella nostra amatissima rubrica sulla migliore religione del mondo! In questa terza review (qui e qui le altre) analizzeremo un modello decisamente più vecchio, ma non per questo inferiore. (un consiglio, mettete questa canzone in loop mentre leggete la review) 




Hajime Katoki è un nome che per molta gente non vorrà dire nulla. No, non è l’ennesimo protagonista di un anime, è una persona vera. Una persona vera che ha trovato nel design di mecha per la Sunrise (la casa che ha prodotto e diretto ogni singolo lavoro nel Gundamuniverse) lo scopo della sua vita. E i design di Katoki sono davvero fighi (per i san Tommasi della situazione, ecco un link a quello che è stato definito il miglior master grade del 2013). 




“Ma Frost, questa dovrebbe essere una review sui GunPla!” dirà qualcuno di voi. Esatto! Però ho realizzato che non si può parlare dei modelli tratti da Stardust Memory senza fare prima una breve anticipazione su Katoki. Cioè, questo modello è del 2000, tra poco compirà 14 anni, eppure ha molti più dettagli rispetto a GunPla decisamente meno vetusti (esempio d’ordinanza l’Extreme Gundam).




L'attenzione alle minuzie, le proporzioni e tante piccole accortezze fanno di ogni modello Ver Ka. (ce l’hanno scritto solo i master grade che il buon Katoki ridisegna, ma in questo caso i design della serie stessa sono figli suoi) un qualcosa di molto realistico ed estremamente piacevole da vedere (volevo dire aggraziato, ma poi mi sono ricordato del Rx-78GP02).




Dopo questo per voi interminabile intro, parliamo del Mobile Suit e diamo qualche accenno alla serie. L’Rx78GP01 –detto anche Zephyranthes (si, è un fiore)- è un prototipo di MS derivante dal famosissimo Rx-78-2, pilotato da Amuro Ray durante la già citata One Year War.




All’epoca di questa serie sono passati ormai ben 3 anni dalla fine di tale conflitto, ci troviamo infatti nello 0083 Universal Century, ed il Principato di Zeon, ritenuto sconfitto, torna a presentarsi sotto forma di una flotta ribelle, guidata dall’ammiraglio Delaz (un figo paura, btw), che in questo trascorso temporale ha pianificato un operazione –l’operazione Stardust, per l’appunto- il cui scopo diverrà chiaro nel corso dell’anime. 




Il primo passo però posso rivelarvelo, tanto in questa rubrica abbiamo visto che gli spoiler abbondano, e consiste nel furto del sopracitato Rx-78GP02 Physalis, un altro prototipo derivante dall’Rx-78-2, ma predisposto per il lancio di testate nucleari. Nell’immediato seguito di quest’atto, un test pilot della base in cui veniva custodita tale Mobile Suit, Kou Ikari, “prende in prestito” lo Zephyranthes per procedere all’inseguimento del Gundam nucleare. Chiaramente sarebbe troppo semplice se questi riuscisse, e quindi per buona parte della serie vediamo questa costante corsa per cercare di fermare il piano di quella che è un frangia estremista di Zeon.




Ma andiamo ad analizzare il modello. Come dicevo è parecchio datato, e questo si nota dalle articolazioni, che non sono particolarmente eccelse, dagli accessori e si, anche dagli sticker. Non che sia in qualunque modo un GunPla da evitare, anzi, io dico che se lo trovate ad un buon prezzo (diciamo attorno ai 13-15 euro) vale anche la pena di pensare ad acquistarlo.




A livello di mobilità, come già sottolineavo,  abbiamo alcune possibilità carine, determinate anche dal fatto che è un Gundam (il che significa skirt armor ridotta all’osso, e linea snella), ma comunque limitate e va sottolineato che non è possibile montarlo su un action base, in quanto privo dell’opportuno buco. Come sempre, la testa e il busto possono ruotare di 360 gradi, ma i gomiti possono piegarsi solamente a 90 gradi, e le ginocchia idem.




Le plastiche sono comunque eccellenti, anche se non tutte le varie parti sono stampate in colori diversi (vedasi il blu dello scudo, che è un adesivo, anche se molto figo). Ma cosa rende questo kit particolare? Beh, c’è un Core Fighter! Ebbene si, anche se assemblato così a secco, senza lavorarci un minimo sopra non porta a dei risultati mozzafiato, questo modello è fornito di Core Fighter fatto sicuramente molto meglio di quello del modello dell’Rx-78-2 (che è successivo). 




Gli altri accessori comprendono una mitragliatrice bullpup da 90mm, un Beam Rifle, l’enorme scudo di cui sopra e una beam saber in pezzo unico. Eh già, niente belle plastiche colorate trasparenti per questo modello! Le armi da fuoco invece sono sprovviste di perno da incastrare nella mano (comunque un aggiunta recente), ma il problema sorge sul beam rifle, che è anche sprovvisto di guardia per il grilletto, cosa che lo farà -ripetutamente- cadere proprio mentre state provando una posa figa. Ogni tanto questo succederà facendo anche disassemblare la mano.





Ed ora, il verdetto: il modello è divertente da assemblare e sicuramente piacerà un sacco agli amanti delle pannellature. È un ottimo compromesso per provare a cimentarsi anche nella pittura (io stesso ne ho approfittato) visto il comunque basso costo, ma alto livello di dettaglio. Anche perché, diciamocelo, per portarlo al livello di quello che i GunPla sono diventati negli anni, una bella mano di pittura su alcuni dettagli è proprio fondamentale. Quando è uscito sicuramente avrà fatto scalpore, e fossimo nel 2000 gli avrei dato un 9, ma siamo nel 2014, e per quanto l’acquisto sia consigliato, a meno di metterci mano, non può ottenere più di 7. NON PROPRIO RECOMMENDED, ma comunque compratelo, eh. Ci vediamo alla prossima Mobile Suit!

COMPRA GUNPLA COMPRA GUNPLA COMPRA GUNPLA COMPRA GUNPLA















domenica 13 luglio 2014

GunplaDay @ComiXrevolution di Bergamo - Corso Beginner Level 1- Gundamodellismo - Gunpla


Buonasera Procioni,

GUNPLA DAY  - Comix REVOLUTION BERGAMO


Sabato 5 Luglio si è tenuto il secondo appuntamento con il GUNPLA DAY della Fumetteria ComiX Revolution, stavolta nella prestigiosa sede madre di Bergamo, dove tutto ha avuto inizio grazie all'idea di Max Zazzi, proprietario delle due fumetterie (questa dell'altro GunplaDay) che si spera possano diventare una realtà molto più ramificata nel nostro territorio: siete mai stati qui o nella sede a Treviglio? E' il paradiso del pazzo fumettaro, garantito da un Procione esperto.

GUNPLA DAY  - Comix REVOLUTION BERGAMO

Il nostro GunplaMaster Nicola, maglia verde in tema, e gli studenti del nostro giro (che qui ne è stato inquadrato solo uno...)


Questa edizione del GunplaDay è stata la versione 2.0 della precedente, con massiva partecipazione da parte del pubblico che ha reso necessaria la suddivisione in gruppi super precisi! Un pomeriggio super full immersion per lo staff, che ha messo a disposizione una autentica aula soppalcata con tanto di bevande a disposizione. Fantastico *^* ovviamente ho partecipato lo stesso, troppo curiosa di sapere come si sarebbe evoluta la scuola di Gunpla! 

Una carrellata di Pin Up, erano lì a far bella mostra di se, non potevo restare indifferente *^*

Rx-178 mk II Titans Color Ver  - Comix Revolution Bergamo




MRX - 009 Psyco Gundam - Comix Revolution Bergamo

RGM - 79C GM Type C - GUNPLA DAY COMIX REVOLUTION

RX-78GP03 GUNDAM Dendrobium - GUNPLA DAY


Vista la superba accoglienza che hanno avuto i GunplaDay Livello 1-Beginner sarà possibile pensare ad un  vero corso di Modellismo Gunpla, con livelli intermedi ed avanzati: io non vedo l'ora! 

MS-06 Zaku II - GUNPLA DAY COMIX REVOLUTION

MS-05 Zaku I - GUNPLA DAY COMIX REVOLUTION



Iniziamo il corso con il nostro Sensei Nicola, l'avevamo conosciuto al precedente appuntamento di Treviglio,
ci illustra le tecniche che andremo ad affrontare e ci sottopone il nostro modellino omaggio ( Sì, per queste edizioni era omaggio, non si esclude possano esserci altre occasioni simili, se non sapete nulla dei Gunpla, likeate la PAGINA TREVIGLIO e la Pagina Bergamo per stare sempre aggiornati) 


Eccomi, in tutta la mia brutta presenza all'opera. Sembro un fottutissimo involtino.

MBF-P01 Gundam Astray Gold Frame Super Deformed

Abbiamo esploso la nostra scatolina! A quanto pare ci metteremo a fare un "MBF-P01 Gundam Astray Gold Frame - SD" 


MBF-P01 Gundam Astray Gold Frame SD

Ecco la capoccina finita! Wooo ha le parti del frame cromate ORO.


MBF-P01 Gundam Astray Gold Frame - SD

La mano di Frost è dannatamente inquietante. Io pannello di merda, lo so.


Tematiche trattate: come aprire e comprendere il contenuto di una confezione di Gunpla, leggere e interpretare e istruzioni in lingua sconosciuta e....usare tronchesino e exacto knife per liberare i nostri componenti e..tecniche di assemblaggio a secco (senza ausilio di colle o materie plastiche per unire le parti)
Ottima lezione completa di tutti i rudimenti necessari per avvicinarsi da veri neofiti alla sublima arte del modellismo, entrare nel mondo Gunpla e restarci davvero coinvolti: signori una volta fatto il primo non potrete più smettere, parola di procione.

Ovviamente siamo usciti con due scatole del kit omaggio e le due solite scatole acquistate d'ordinanza ;D...più un pacco di fumetti (miei).
L'euro che ride. AH. AH. AH.


Ergo, se siete patiti di Gunpla, o il Procione Rosa vi ha incuriosito un pochino in questi ultimi tempi, segnatevi questo nome: COMIX REVOLUTION BG e TREVIGLIO!

Procionciao





















































giovedì 10 luglio 2014

INTERVISTA A FRANCESCA LANDI - CHICHIRI YUKI - Autrice di Oh! Darling, altra promessa MANGASENPAI


*esultanza*

Rieccoci approdati nuovamente nella rubrica Interviste del Procione!
Questa sarà sicuramente la rubrica più importante, assieme al Gundamodellismo, presentata su questo portale. La missione gomitola vi farà conoscere sempre nuovissimi (o quasi) artisti e fumettisti *^* e pensate che mi danno pure retta <3

Oh!Darling  - Francesca Landi - Chichiri Yuki


Oggi tocca alla fantastica Franesca Landi, in arte Chichiri Yuki, classe 1992, autrice assoldata nell'esercito MangaSenpai, quei ragazzi hanno un sacco di fiuto per le cose belle! 

Ecco la sua presentazione sul sito MangaSenpai:

Francesca Landi, in arte Chichiri Yuki nasce a Roma il 27 Luglio del 1992.Fin da piccola appassionata di Anime e Manga decide all’età di 14 anni di inseguire questo sogno e diventare fumettista. I suoi autori di riferimento sono Yuu Watase e Rumiko Takahashi. Ha frequentato il liceo Artistico De Chirico di Roma, per un anno la Scuola Internazionale di Comics e il Manga Campus di Pistoia nel 2011 nel periodo estivo.Sempre nel 2011 fonda insieme ad altre colleghe la Fanzine Hyoutan attualmente al terzo numero uscito a Lucca Comics and Games 2013, pubblicando Desire Boy-Shinjitsu No Page. Attualmente lavora su commissione e come insegnante all’Aprilia School Comix (dal 2012). In questi mesi concentra tutte le sue energie su Oh!Darling presto edito da Mangasenpai.

Ed è proprio Oh! Darling ad aver super catturato la mia attenzione, così fierce, così a tinte forti *^* ed ho solo apprezzato i disegni disponibili sulla pagina FB (non ho ancora letto nulla), non sto nella pelle dall'ansia: DEVO LEGGERLO.

Anche solo per il logo con la chitarra...le atmosfere underground e il carattere tostissimo che sprigiona la protagonista *____*



Oh!Darling  - Francesca Landi - Chichiri Yuki - reika

Reika <3

Non perdiamoci in chiacchiere gomitole e passiamo al sodo!
Ho tritato di domande la povera Francesca ;') che ringrazio di tutto cuore per avermi dedicato questo tempo <3

Intervista a Francesca Landi - CHICHIRI YUKI - Autrice di Oh! Darling

1)Ciao Francesca, benvenuta su Pink Raccoon! Iniziamo questa intervista con una domanda banalissima: Ti presenti per noi? Vogliamo sapere un po’ tutto: come sei diventata autrice di fumetti, quale percorso hai scelto e come hai trovato il tuo stile :3


Ciaooo! Innanzitutto vi ringrazio per questa intervista! Sono una Romana di 22 anni :P e disegno manga da quando ne avevo 13...ho cominciato pubblicando su una Webzine i primi 3 capitoli del mio primo manga,  genere fantasy:“The Wizird”. Nel 2011 ho creato insieme ad altre 4 colleghe la Fanzine Hyoutan, autoprodotta con i capitoli di altre storie continuative..per ora sono usciti solo i primi tre volumi! Attualmente lavoro per Bellesi & Francato, conosciuto anche come Mangasenpai, pubblicando Oh! Darling in Ebook e poi chissà! :P...Per quanto riguarda lo stile...l'ho cambiato e “smontato” molto spesso, passando da autrici Shojo ad autrici Shonen, ad autrici Josei o Seinen...diciamo che lo stile è mutato insieme alla crescita,e ai gusti! Ho cominciato a maturare lo stile a fine 2011 quando ho frequentato il Manga Campus a Pistoia, da li, grazie alla mia insegnante ho cominciato a vedere questo lavoro diversamente e mi sono impegnata di più incaponendomi per ogni scemenza che sbagliavo!!!  XD



Oh!Darling  - Francesca Landi - Chichiri Yuki


2)So che sei molto seguita su DeviantArt con il nome i Chichiri Yuki, nome che usi anche su FaceBook, come mai hai scelto questo nome? Ha un significato particolare?

E' un po lunga, ma la farò breve! Chichiri è un personaggio disegnato da Yuu Watase, dal manga “Fushigi Yugi” ed è il nome di una costellazione giapponese, preso da un antico romanzo.  Yuki invece viene dal cognome di un' altro personaggio che ha segnato il mio stile da piccola, ahah! (Kazuki Takahashi)

Oh!Darling  - Francesca Landi - Chichiri Yuki


3) Visitando la tua pagina FB si resta davvero estasiati dai tuoi disegni: sono così *^* stupendissimi!

Ti ringrazio! >///< Ho ancora tantissimo da imparare, le persone che mi seguono su Facebook mi danno tantissima forza, quindi sono positiva e spero di dare sempre il meglio da ora in poi! :)

(Noi del Procione Rosa facciamo il mega tifo, vogliamo portarti le copie, o i Kindle, da autografare X3 )

4) Passando sul lato tecnico, relativo all'attività di mangaka, quali tecniche usi per i tuoi lavori?

Per quanto riguarda le tecniche... uso moltissimo i Copic Ciao, dei colori ad alcol veramente stupendi,  la penna Bic sfumata con un copic chiaro, e...colorazione digitale direi! :)
Dovrei sperimentare gli acquerelli/Ecoline! :P

(Il Procione scopre l'esistenza dei Copic *^* che cose belli, se solo sapessi disegnare!)

Oh!Darling  - Francesca Landi - Chichiri Yuki


5) Hai degli autori/mangaka guru, ovvero c'è qualche artista che ti ha ispirato sensibilmente per l'evoluzione del tuo stile?

Mi sono ispirata moltissimo a Yuu Watase quando ero più piccola, ora non ho un Mangaka/Guru in particolare, mi piace moltissimo Kakizaki Muku, un'autrice che purtroppo non è edita in Italia! ;_;
E ultimamente sto guardando molto Suzuka Oda, l'autrice di Pshichic Detective, ha uno stile molto interessante!


6) Eh sì, siamo Procioni tanto curiosi: quanto tempo ci metti a realizzare una tavola in b/n? Una a colori *___* (io resto a fissarle per minuti a pacco famiglia)

Aww, allora! Direi che per la tavola b/n se ci sono sfondi o tante campiture ci metto 3-4 ore, a seconda della scena ed elementi! >.< (a volte ci metto anche un giorno D:)
Per la tavola a colori, se intendi i retini, ci metto in tutto 5-6 ore, ma dipende sempre da quanto è complessa, se è una tavola semplice forse in 3 ore me la cavo! Haha!


Oh!Darling  - Francesca Landi - Chichiri Yuki


7) Adesso il Procione Gomitolo vuole sapere tutto su Oh Darling! Come è nato questo progetto?

A mente poco lucida direi che è nato da solo, non avevo in mente niente di particolare.
Pensavo a Zack e Reika come personaggi perfetti per delle vignette comiche, ma andando avanti, disegnandoli in varie espressioni, ho costruito la loro storia ( che nel corso del tempo è cambiata).. Volevo una storia che parlasse di una ragazza ormai caduta nel baratro, in una società ingiusta in mano alla malavita,  che tenta di rialzarsi grazie al potere della sua passione, il canto! ..all'inizio i combattimenti o scene forti non erano previste, ma se non ci fosse stato questo cambiamento non avrei potuto definire il carattere di Reika. Disegnavo i personaggi e intorno a loro mi sono divertita ad intrecciare gli avvenimenti della storia XD. Quando scrivevo i capitoli di solito avevo in cuffia qualche album dei Beatles, ogni capitolo ha la canzone che sentivo nel momento in cui l'ho scritto, così che tutti possano interpretarlo a loro modo!

8) Hai un personaggio cui sei più affezionata?

Più affezionata no, diciamo che nutro amore per tutti quanti, però posso dirti chi è il mio Punch-Ball preferito! June! (la vedrete nel 3° capitolo! )

(Can't waaaaaiit *___*)

Oh!Darling  - Francesca Landi - Chichiri Yuki


9)Qual è il lettore tipo di Oh! Darling? 

Oh! Darling è rivolto generalmente ai ragazzi dai 17 ai 25 anni, la trama può sembrare tranquilla ma prenderà direzioni più dure e un linguaggio più forte per questo non lo consiglierei ad un pubblico più piccino, nonostante ci siano molte gag e scene tranquille.
Se volessimo catalogarlo nei generi di manga giapponesi direi che si tratta di uno Josei (con un po d'azione) anche se mi piace chiamarlo “Slice of life”; La trama di Oh! Darling si sviluppa intorno a Reika e Zack, due ragazzi dal passato turbolento con un sogno in comune, quello di guadagnarsi da vivere con la musica. Chi perchè desidera la fama per sentirsi finalmente qualcuno, chi per risalire in superficie e vivere di nuovo. Oltre alla realizzazione del loro sogno, in Oh! Darling gireranno attorno personaggi che hanno a che fare con situazioni pesanti per loro. Droga, bullismo,  violenza domestica, omosessualità, ingiustizia, sfruttamento minorile etc, ma non vi spoilero nulla!! Spero solo di non farvi cambiare idea ora! :P
Vorrei mostrare il loro percorso, la loro crescita, e i loro sbagli;
 In Oh! Darling non ci sono personaggi completamente buoni, ognuno di loro ha un qualcosa che deve combattere dentro di se..o fuori. Questa tutto sommato è la trama di Oh! Darling, sto mettendo l'anima dentro questa storia, spero davvero che vi piaccia! :)

10) Quanto dovremo aspettare per averlo tra le nostre manine (o nei nostri e-book reader)? *__*

Per ora è solo in formato Ebook!
Per il cartaceo invece dovrete aspettare ancora un pochino! >__<


11) Momento SPAM SELVAGGIO: mostrami tutte le pagine web/social dove possiamo stalkerarti!

Ahahah! Va bene! Questi sono i siti dove spesso pubblico i miei disegni!

La pagina Facebook, è quella più attiva e aggiornata!

Deviantart: CHICHIRI YUKI

TUMBLR

 12) Molestie live: SAVE THE DATE! Sarai presente a qualche evento/ fiera dove potremmo conoscerti dal vivo?

Di solito a Lucca ci sono sempre, non quest'anno purtroppo ç_ç  Sarò presente al Romics 2014 di Ottobre però!! >w<

(E il Procione ci sarà! Romics non ti temo!!)



YAY! Il Procione è fierissimo di avere Chichiri tra le sue prede intervistate ;3
Vi invito caldamente a prendere visione delle pagine consigliate nello stalking selvaggio e.....un like alla pagina PROCIONA nuova nuova :3 così mi potete anche scrivere cose, suggerimenti e insulti gratuiti!

PURR <3

Pink Raccoon




martedì 8 luglio 2014

Nyan-Gnam: Cibo carino assaggiato dal Procione - IL GELATO PAN DI STELLE


Lo avevo letto da qualche parte sul web.

Gelato Sammontana Pan Di Stelle



Lo avevo assaggiato con gli occhi attraverso la foto di questo fortunello web influencer così cool da meritarne l'assaggio in anteprima. A noi mortali è stata rilasciato il permesso di tastarlo solo adesso che si può comprare la confezione multipla da 4 (ma che cazzo, almeno il 6 politico..) ad un prezzo abbastanza onesto (3 euro circa).

Ma fottesega della sua personale esperienza, io ingurgito ogni prodotto marchiato PAN DI STELLE esistente al mondo e non potevo esitare davanti a questa trovata- joint venture SAMMONTANA-MulinoBianco
Cara casa del barattolino più godurioso del mondo, dopo quelli di Häagen-Dazs®    e del duo Ben &Jerry's, hai fatto uno spot di gran merda, rappato da 
quell'analfabeta, ma ci hai preso tantissimo con questa trovata dei biscotti con le stelle.


Gelato SAMMONTANA Pan Di Stelle


Eccolo in tutto il suo splendore!
Trattasi di doppio biscotto Pan Di Stelle, VERO biscotto, nulla di gommoloso o molliccio, nonostante il continuo contatto con il gelato resta magicamente CROCCOLO.
Questo comporterà la necessità di un morso preciso e tagliente, pena lo spiaccichìo del sofficegelato fuori everywhere.
Avvisati.

Gelato SAMMONTANA Pan Di Stelle

Non ho resistito e ho mangiato questo gelato come fosse un Oreo. Alla maniera dei pazzi* e...ha la stellina anche nel gelato *^*
Come il gelato coppetta Eldorado anni 80. E' tornato!

Gelati Eldorado Anni 80 Coppetta Stella

Eccolo qui sotto!!



OPINIONE SUL GUSTO: buono il biscotto è grande circa il 200% del pandistelle classico. Il gelato è bello cremoso e sa di cioccolato vero e panna. OTTIMO!

Il Procione ha detto Sì.